Art, Exhibition

886 three-legged

L’artista e attivista cinese Ai Weiwei raccoglie 886 antichi sgabelli della tradizione cinese e li fa “esplodere” nel Padiglione Germania. Si tratta di un oggetto che fino a cinquanta anni fa era presente in ogni casa cinese, dalla più povera alla più facoltosa e veniva tramandato di generazione in generazione. Lo sgabello a tre gambe, divenuto ormai un pezzo d’antiquariato in Cina, si moltiplica divenendo parte di una amorfa struttura molecolare nell’installazione Bang. La luce naturale dona all’esibizione un carattere più incisivo creando numerosi giochi di ombre. Le note di colore (verde e azzurro) che macchiano in parte qualche sgabello, canalizzano l’attenzione.

The Chinese artist and activist Ai Weiwei collects 886 pieces of three-legged wooden stools, from the Chinese tradition; they are all suspended in a slow explosion at the German Pavilion. The stool, until 50 years ago, handed down from generation to generation, had been in every house in China, from the poorest to the wealthiest one. The installation Bang sees a multiplication of the three-legged stools – real antique for Chinese – giving life to a molecular amorphous structure. Natural light makes the exhibitions more penetrating, creating different shadow effects. Touches of colour (green and azure-blue) staining partially few stools, canalise the attention.

DSC_0189-art 886 three-legged
DSC_0189-art 886 three-legged
DSC_0189-art 886 three-legged
DSC_0189-art 886 three-legged
DSC_0189-art 886 three-legged
Translation by Martina Crispo

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.